Per fare SEO ci vuole...la tavola periodica

Per fare SEO ci vuole…la tavola periodica

Cos’è e come si fa la SEO? Se volete aumentare il traffico sul vostro sito web e apparire per primi nei risultati di ricerca di Google dovete assolutamente leggere questo articolo.

Ciao, chi SEO?

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, letteralmente ottimizzazione sui motori di ricerca; si tratta cioè dell’insieme di attività che migliorano la visibilità di un sito web attraverso il suo posizionamento sui motori di ricerca.

Se è vero che “Il posto più sicuro dove nascondere un cadavere è la seconda pagina dei risultati Google”, le attività SEO sono più che necessarie per essere trovati dal nostro pubblico. Le azioni SEO variano dall’ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti testuali, la gestione dei link in entrata e in uscita, la gestione dei file multimediali, fino allo studio dei motori di ricerca.

“Il posto più sicuro dove nascondere un cadavere è la seconda pagina dei risultati Google”

La tavola periodica della SEO

A riassumere tutti gli elementi per un buon posizionamento online ci hanno pensato gli autori di Search Engine Land, rivista del settore SEO che dal 2011 pubblica annualmente una tavola periodica aggiornata degli elementi necessari per ottimizzare le pagine web.

La tavola del 2021 è suddivisa in 6 categorie + 1 (le tossine) e 3 nicchie. Ogni elemento della tavola è caratterizzato da un numero da 1 a 5 a seconda dell’importanza che quel fattore ha per i motori di ricerca.

tavola periodica SEO

Contenuto

Il contenuto è forse l’elemento principale per un buon posizionamento online. Google lo ha confermato creando un algoritmo che individua pagine web prive di contenuto, utilizzate con il mero scopo di linkare ed essere linkate da altri siti. Gli elementi che fanno parte di questa categoria sono:
  • Qualità

    Le pagine devono essere ben scritte e proporre contenuto di qualità

  • Ricerca

    Trovare l’intento di ricerca delle persone è fondamentale per creare contenuti di successo e per individuare le giuste parole chiave

  • Risposte

    Il contenuto che creiamo deve corrispondere alla risposta ad una domanda che gli utenti pongono al motore di ricerca e che possiamo trovare nella pagina dei risultati (SERP)

  • Profondità

    Quando scriviamo di qualcosa, essere superficiali non serve. I nostri utenti sono affamati di informazioni, se non trovano il cibo di cui hanno bisogno si sposteranno verso un’altra preda, cliccheranno cioè, su un altro link

  • Multimedia

    Arricchire il contenuto di immagini, video e audio potrebbe far spiccare una pagina web

  • Keywords

    Inserire le corrette parole chiave all’interno del testo aumenta le probabilità di raggiungere il giusto pubblico

  • Freschezza

    Google indicizza i contenuti in base a quanto sono aggiornati, un sito deve sempre essere aggiornato e le pagine vecchie vanno sempre rinfrescate

Architettura

Il modo in cui costruiamo un sito web e in cui strutturiamo le pagine aiuta gli spider dei motori di ricerca (i software che scansionano le pagine web e le indicizzano in base al contenuto) a comprenderne i contenuti e la rilevanza. Vediamo gli elementi di questa categoria sulla tavola periodica:
  • Crawl

    I motori di ricerca devono essere in grado di scansionare facilmente un sito web per indicizzarlo correttamente (crawling)

  • Mobile first

    Il 66% del traffico globale del web deriva da mobile. Ottimizzare un sito per smartphone diventa necessario

  • Struttura

    La struttura delle pagine web deve essere facile da comprendere sia per gli utenti sia per gli spider

  • Parità

    Un sito deve offrire la stessa esperienza da mobile e da desktop

  • URL

    L’URL delle pagine web deve contenere le parole chiave ed essere coerente con il contenuto. Se sto scrivendo un articolo sulla SEO, l’url del mio sito dovrà assomigliare a www.ilmiosito.com/SEO-...

  • Velocità

    Un sito ottimizzato deve caricare velocemente su tutti i dispositivi

  • Protocollo sicuro

    il protocollo di trasmissione deve essere sicuro. Un sito naviga su un protocollo sicuro quando il suo url inizia con https://

Html

Ogni sito internet è formato da un codice sorgente HTML che viene letto dai browser. L’ottimizzazione del codice prevede l’attività di ottimizzare le parti “invisibili” all’utente, ma che incidono sul ranking del sito. Alcuni tag specifici descrivono la pagina al motore di ricerca, in particolare title e description, che rappresentano la parte visibile del risultato. Ecco gli elementi di questa categoria.
  • Titoli

    I titoli devono contenere le keyword principali

  • Intestazioni (headings)

    Impostare il testo in modo gerarchico con titolo, sottotitoli e paragrafi aiuta i motori di ricerca a riconoscere il contenuto

  • Content Layout Shift

    Uno dei tre Core Web Vitals che sono diventati fattore di ranking su Google dal 2021. È una metrica di Google che misura la stabilità visiva attraverso l’analisi di un evento dell’esperienza utente, ovvero lo spostamento imprevisto degli elementi della pagina Web mentre la stessa è ancora in fase di caricamento.

  • Alt Text (testo alternativo)

    I motori di ricerca non sempre riconoscono il contenuto dell’immagine; è molto importante descriverlo tramite questo tag

Reputazione

Google ha messo insieme una serie di criteri per valutare la reputazione di un sito web, sintetizzati nella sigla EAT (Expertise – Authoritativeness – Trustworthiness)
  • Esperienza

    Un sito deve dimostrare di avere le conoscenze per parlare di un determinato elemento

  • Autorevolezza

    Essere riconosciuti come autorevoli (condivisioni sui social, essere linkati da altri siti autorevoli, ecc.)

  • Affidabilità

    I siti che operano nello stesso modo per periodi costanti sono considerati affidabili

Link

I link sono un elemento molto importante per il posizionamento. Una buona pagina web deve riportare collegamenti interni al sito e collegamenti esterni, che rimandano ad altri siti.
  • Qualità del link

    I link devono rimandare a contenuti autorevoli e a siti di qualità

  • Ancore

    Le ancore testuali ai link devono essere coerenti con la destinazione

  • Quantità

    Più elevato è il numero di link di qualità, meglio è

Utenti

I motori di ricerca, e principalmente Google, sono sempre più attenti alla cura che i siti web dedicano all’esperienza e ai propri utent.
  • User Experience

    Se gli utenti vivono un’esperienza positiva, saranno più propensi a voler visitare nuovamente il sito web. Gli spider di Google sono sempre più severi a riguardo

  • Intento

    Comprendere l’intento di ricerca delle persone sta alla base di un buon SEO

  • Località e nazionalità

    È importante fornire esperienze in base alla nazionalità e alla località dei nostri visitatori (es. sito multilingua, contenuti diversi a seconda della localizzazione, ecc.)

  • Engagement

    I nostri visitatori devono essere spinti a continuare a visitare il sito, non a lasciarlo; la frequenza di rimbalzo viene considerata nel ranking delle pagine web

Tossine

Abbiamo visto che le cose da fare per una buna SEO sono molte, ma è bene anche sottolineare le cose da NON fare per essere considerati affidabili dai motori di ricerca. In questo caso, nella tavola periodica, gli elementi hanno punteggi negativi, da -5 (tossine più dannose) a -1 (tossine meno dannose)
  • Cloaking

    La pratica di mostrare agli spider un contenuto differente rispetto a quello mostrato all’utente

  • Schemi

    Comprare link, fare spam su blog e tattiche del genere sono fortemente penalizzate

  • Cattivi contenuti

    Google penalizza Contenuti automatizzati, generati automaticamente e pagine di ingresso

  • Comportamenti malevoli

    Phishing, trojan e hacking tagliano fuori dall’indicizzazione un sito web

  • Stuffing

    L’eccesso di ripetizione della keyword in una pagina web. Il testo deve essere il più naturale possibile

  • Nascondere

    Nascondere del testo (ad esempio mettendolo dello stesso colore dello sfondo) penalizza il risultato SEO

  • Pirateria

    il protocollo di trasmissione deve essere sicuro. Un sito naviga su un protocollo sicuro quando il suo url inizia con https://

  • Intrusività

    Aggiungere contenuti intrusivi e pesanti non è una buona idea per l’ottimizzazione.

Vuoi posizionarti meglio su Google?

Scopri i nostri servizi SEO. Richiedi una consuenza gratuita, ti diremo quali elementi della tavola periodica puoi migliorare!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *